UNIDA all’Expo 2020 di Dubai: l’intelligenza artificiale per valorizzare i flussi migratori

«La nostra visione è quella di una società in cui le persone che arrivano, spesso in fuga da guerre violenze, possano essere accolte e rappresentare una risorsa innanzitutto dal punto di vista umano e culturale. Dunque il nostro contributo di idee è orientato ad una gestione sostenibile, consapevole e interculturale dei flussi migratori, tanto nella fase di arrivo quanto in quella dell’integrazione sociale e lavorativa», ha spiegato Dario Zema, laureato in Mediazione Interculturale oltre che presidente del Senato degli Studenti dell’università per Stranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria. Laureando in Lingue e Traduzioni, in questa esperienza progettuale verso Dubai, è stato seguito dai professori Carlo Gelosi, docente di Sociologia Urbana, e Roberto Mavilia, docente di Economia Politica presso lo stesso ateneo.

A questo link è possibile vedere l’intervento di Dario Zema e Serena Bellantone durante Expo 2020 Dubai: https://www.youtube.com/watch?v=doBZU_BkGsI

Potrebbe interessarti anche:

Contattaci

Sei pronto a fare il passo successivo verso la tua futura carriera?