Metodologia della valutazione per i servizi sociali

Obiettivi del corso

L’insegnamento di metodologia della valutazione per i Servizi Sociali mira a formare professionisti assistenti sociali dotati di chiavi di lettura scientifiche, basate su dati di ricerca empirica e formazione sul campo, per la promozione di una cultura della valutazione all’interno dei servizi sociali e la gestione competente e riflessiva dei processi valutativi.
Esso ha l’obiettivo fondamentale di far conoscere i differenti approcci alla valutazione e le funzioni professionali, le attenzioni metodologiche, gli strumenti di valutazione per l’assistente sociale nei suoi diversi livelli di applicazione al campo di lavoro dell’assistente sociale: interventi alla persona, servizi e politiche sociali. Si porrà particolare attenzione
e cura nel fornire agli studenti strumenti specifici per affrontare le prove per il superamento dell’esame di stato per Assistente sociale.
Nello specifico l’insegnamento si propone di:
– far comprendere la funzione della valutazione nell’attuale sistema di welfare;
– far acquisire agli studenti gli elementi per la costruzione del disegno di valutazione per la valutazione dei casi, dei servizi e delle politiche;
– Far comprendere significati, obiettivi ed attori della valutazione;
– far conoscere gli aspetti metodologici e relazionali della valutazione;
– far conoscere approcci e metodi di analisi e di valutazione applicati al lavoro sociale;
– sviluppare la capacità riflessiva e autovalutativa neglistudenti;
– far conoscere l’importanza della valutazione partecipata;
– abbattere il divario tra il sapere, il saper essere e il saper fare cercando di coniugare la fase dello studio con l’area dell’operatività.

Prerequisiti

Nozioni di base su metodologia della ricerca, organizzazione del sistema territoriale dei servizi sociali, elementi di progettazione sociale.

Contenuti del corso

Il percorso formativo teorico pratico si focalizza sui seguenti punti:
– Introduzione alla valutazione per i servizi sociali
– significati, obiettivi e oggetti della valutazione
– modelli di valutazione e dimensione dei valori nel servizio sociale
– approcci e metodi di analisi e valutazione applicati al lavoro sociale
– la valutazione degli interventi e delle politiche sociali nella recente legislazione
– Il processo di valutazione
– valutare i casi
– valutare i servizi
– valutare le politiche
– processi di valutazione partecipata
– valutazione macro e obblighi normativi alle pubbliche amministrazioni
– riflessività e autovalutazione nel servizio sociale
– assessment e qualità dell’azione professionale
– la valutazione multidimensionale del bisogno
– metodi qualitativi e quantitativi nella valutazione
– valutazione e supervisione
Verrà data inoltre enfasi alla parte applicativa con momenti laboratoriali, di ricerca e di intervento sul territorio.
Sono previste, in presenza o a distanza, incontri nei servizi territoriali per l’applicazione al caso concreto di quanto appreso durante le lezioni.
In particolare si darà molta attenzione a:
– la valutazione del piano sociale di zona
– la valutazione di alcuni piani regionali
– la valutazione delle politiche di contrasto alla povertà
– la valutazione dei casi in alcuni ambiti di intervento (minori, anziani, inclusione sociale)
– la valutazione dei servizi: valutare progetti per le gare d’appalto e – – — accreditamento, valutazione della qualità dei servizi e carta dei servizi sociali.

Modalità Esame

Esame orale. Lo svolgimento della prova finale orale consentirà al docente di verificare l’apprendimento.

Criteri di valutazione

L’insegnamento prevede momenti di lezione frontale, laboratori, simulazioni e formazione sul campo e lavori di gruppo.
Saranno programmati inoltre incontri con dirigenti dei servizi, esperti in pianificazione sociale, gestione e erogazione di servizi sociali, la cui acquisizione sarà valutata durante l’esame.

Risultati d'apprendimento attesi

Conoscenza e capacità di comprensione
gli studenti al termine dell’insegnamento sapranno osservare con occhio competente un progetto di intervento, un servizio o un’attività per la realizzazione di un piano di valutazione

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente dovrà essere in grado di realizzare un’attività valutativa concreta

Autonomia di giudizio
lo studente al termine dell’insegnamento avrà acquisito consapevolezza sul ruolo e le funzioni del professionista assistente sociale riuscendo in tal modo a realizzare analisi critiche con autonomia di giudizio

Abilità comunicative
lo studente acquisirà un linguaggio tecnico professionale adeguato ai diversi contesti organizzativi e ambiti di intervento

Capacità di apprendimento
lo studente al termine del percorso formativo avrà appreso le nozioni teoriche e pratiche per strutturare processi di valutazione.

Attività di apprendimento previste e metodologie di insegnamento

L’insegnamento prevede momenti di lezione frontale, a distanza o in presenza, laboratori, simulazioni e formazione sul campo e lavori di gruppo.
Saranno programmati inoltre incontri con dirigenti dei servizi, esperti in
pianificazione sociale, ricerca, valutazione, gestione ed erogazione di servizi sociali.

Materiali di studio

Dispense fornite dal docente, testi di legge, materiale per sperimentarsi nella valutazione: piani di zona, piani sociali regionali, esempi di politiche sociali, casi studio etc.
Nel corso delle lezioni saranno individuate altre letture e siti web per approfondimento.

Testi d'esame

1. De Ambrogio, Bertotti, Merlini, L’assistente sociale e la valutazione. Esperienze e strumenti. Carocci Faber, 2015.

Letture e approfondimenti
– Battistella, De Ambrogio, Ranci Ortigosa, Il piano di zona. Costruzione, gestione, valutazione, Carocci Faber, 2015 (capitol IV).
– De Ambrogio, Valutare gli interventi e le politiche sociali, Carocci Faber, 2003.
– Allegri, Valutazione di qualità e supervisione. Connessioni teoriche e strategie operative nel lavoro sociale, EISS, 2000 (capitol III e IV).
– Bezzi C (2007) Cos’è la valutazione: un’introduzione ai concetti, le parole chiave e i problemi metodologici. Franco Angeli.
– Campanini, la valutazione nel servizio sociale. Proposte e strumenti per la qualità dell’intervento professionale, Carocci Faber, 2017.

Didattica Innovativa

L’insegnamento prevede momenti laboratoriali mediante piattaforme a distanza o in presenza, lavori di Gruppo, visite esterne presso servizi sociali territoriali.

Terza missione

L’insegnamento mirerà alla costruzione di una società avulsa dalla discriminazione.
Gli studenti si confronteranno con la valutazione di servizi, progetti, e interventi sociali che riguardano l’area dell’immigrazione, della violenza alle donne, dell’inclusione sociale, della lotta alla povertà, della tutela dei minori e dei soggetti svantaggiati e avranno la possibilità di conoscere le diverse aree di intervento apprendendo i valori ed i principi del servizio sociale, del tutto coerenti con diversi obiettivi dell’agenda 2030.

L’insegnamento affronterà il tema della tutela della salute e della promozione del benessere bio-psico sociale attraverso la diffusione della cultura della valutazione e della qualità dei servizi.

Hai bisogno di altre informazioni?

Ufficio Orientamento

Via del Torrione, 95, 89125 Reggio Calabria RC