Lingua Inglese II

Modulo A: Teorie e tecniche della mediazione interculturale

Modulo B: Corpora e strumenti per l’interpretazione e la traduzione di linguaggi specialistici

Obiettivi del corso

Modulo A:
– acquisire conoscenze teoriche e potenziare tecniche avanzate di mediazione linguistica e interculturale
– padroneggiare, saper rielaborare e applicare in modo critico e originale modelli di riferimento teorico-metodologico per la mediazione interculturale
– sviluppare le capacità di analizzare situazioni comunicative complesse dal punto di vista linguistico e (inter-)culturale, per poter affrontare con successo la mediazione orale in ambiti settoriali e di specialità in entrambe le direzioni linguistiche (inglese-italiano e vice-versa)
Modulo B:
– comprendere il potenziale e i vantaggi dell’utilizzo di varie tipologie di corpora, nonché di altri strumenti tecnologici e di risorse online complementari per l’interpretazione e la traduzione di linguaggi specialistici
– saper progettare e creare corpora monolingui e paragonabili sia manualmente che dal web con procedure semi-automatiche e leggermente supervisionate
– essere in grado di analizzare corpora monolingui, paralleli (pre-compilati) e paragonabili per scopi di documentazione in àmbiti specialistici, in particolare per la ricerca terminologica e fraseologica in inglese e in italiano
– approfondire le ricadute pedagogiche e per la ricerca applicata dei corpora negli àmbiti dell’interpretazione, della traduzione e della mediazione interculturale

Prerequisiti

La partecipazione proficua all’insegnamento presuppone una competenza in lingua inglese degli studenti complessivamente corrispondente almeno al livello C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue. Sono inoltre essenziali un’ottima padronanza della lingua italiana in una vasta gamma di registri e una predisposizione alla gestione di risorse testuali in formato digitale.

Contenuti del corso

Modulo A:
Il modulo fornisce agli studenti conoscenze teoriche e rafforza tecniche avanzate per la mediazione interculturale, affrontando testi orali informativi e promozionali di àmbito turistico in entrambe le direzioni linguistiche (inglese-italiano e vice-versa), che vengono analizzati sia nelle loro versioni originali che interpretate. L’insegnamento presenta modelli di riferimento teorico-metodologico e tecniche specialistiche di mediazione linguistica e interculturale che gli studenti possono applicare nella prassi professionale come interpreti e mediatori in diversi àmbiti settoriali per la combinazione linguistica inglese-italiano.
L’approccio didattico del modulo rivolge costante attenzione ad aspetti comparativi e contrastivi tra l’italiano e l’inglese, per favorire l’acquisizione sistematica di abilità avanzate di mediazione interculturale in entrambe le direzioni linguistiche trattando testi e discorsi specialistici.
Modulo B:
Il modulo presenta i corpora e una serie di altri strumenti tecnologici e risorse online utili per l’interpretazione e la traduzione di linguaggi specialistici, concentrandosi su esemplificazioni nell’àmbito medico, e affrontando in particolare testi e discorsi istituzionali. Vengono introdotti i vari tipi di corpora, sia monolingui (generali di riferimento e specialistici) che multilingui (paralleli e paragonabili), fornendo un’ampia panoramica della loro rilevanza per l’interpretazione e la traduzione professionali, in termini di ricadute pedagogiche, nonché per la ricerca applicata in questi campi.
Il modulo fornisce competenze operative avanzate relative alla selezione e all’elaborazione di testi da inserire in corpora rappresentativi di domini specialistici, approfondendo generi e tipologie testuali di àmbito medico, affrontando la costruzione manuale e semi-automatica di corpora (ad esempio, con strumenti quali BootCaT).
Verrà presentata una gamma di tecniche di analisi di corpora monolingui e bilingui mirate all’interpretazione, alla traduzione e alla mediazione interculturale, esplorando l’impiego di una serie di appositi software (come AntConc) e piattaforme, anche online, per la consultazione di corpora pre-compilati (tra cui la raccolta di corpora OPUS). La trattazione dei corpora è accompagnata dalla riflessione sull’utilizzo consapevole ed efficace di ulteriori strumenti e risorse complementari di interesse per gli interpreti, i traduttori e i mediatori interculturali, in particolare per la ricerca terminologica e fraseologica nel campo medico-sanitario per la combinazione linguistica inglese-italiano.

Modalità Esame

4
Modalità d’esame
Italiano:
L’esame finale consiste in una prova scritta propedeutica, seguita da due prove orali. Il voto finale complessivo scaturisce dalla media dei voti riportati nelle tre prove parziali, che vanno tutte superate. Per la prova scritta propedeutica, da superare preliminarmente per poter accedere alle successive prove orali, gli studenti devono scrivere un riassunto obiettivo in lingua inglese di un testo in italiano, letto loro a voce alta per due volte, contenente elementi tecnico-specialistici riferiti agli àmbiti affrontati durante l’insegnamento.
Per la prima prova orale, in attiva per la combinazione dall’italiano all’inglese, con breve anticipo rispetto al colloquio si fornisce allo studente un testo scritto in italiano con elementi tecnico-specialistici riferiti agli àmbiti affrontati durante l’insegnamento, che il candidato riassume oralmente in inglese nei suoi contenuti essenziali, per poi fare la traduzione a vista di una parte specifica, indicata dai docenti; per la seconda prova orale, in passiva, viene richiesta la traduzione a vista dall’inglese all’italiano di un brano con elementi tecnico-specialistici riferiti agli àmbiti affrontati durante l’insegnamento.

Criteri di valutazione

La valutazione complessiva considera la correttezza, la completezza e la rilevanza delle informazioni trasferite nella lingua d’arrivo, l’efficacia delle strategie di mediazione attuate, la scorrevolezza e l’adeguatezza a livello stilistico e di registro nella lingua d’arrivo, in particolare per quanto riguarda la terminologia e la fraseologia specialistica dei settori di riferimento, nonché il rispetto delle norme dei generi e delle tipologie testuali affrontate.

Risultati d'apprendimento attesi

Conoscenza e capacità di comprensione
L’insegnamento sviluppa conoscenze e competenze teorico-pratiche di livello avanzato nell’àmbito dell’interpretariato e della mediazione interculturale, in relazione all’italiano e all’inglese, che preparano gli studenti a operare con competenza e consapevolezza in contesti professionali di elevata complessità, anche affrontando domini specialistici, comprendendo le necessità di preparazione e ricerca preliminare del caso.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
L’insegnamento rafforza la capacità degli studenti di applicare a contesti lavorativi reali le conoscenze acquisite, sulla base della corretta comprensione delle specifiche necessità derivanti dalla particolare situazione comunicativa.

Autonomia di giudizio
L’insegnamento sviluppa le capacità autonome di giudizio avanzate necessarie per consentire agli studenti di preparare, gestire e valutare con competenza progetti di interpretazione anche di complessità elevata in àmbiti specialistici, nel rispetto dei princìpi della deontologia professionale, nonché di analizzare e valutare le peculiarità dei discorsi specialistici e degli oratori da interpretare, applicando le strategie più idonee agli specifici contesti professionali e alle situazioni comunicative.

Abilità comunicative
L’insegnamento mira a fornire agli studenti le capacità necessarie per comunicare con competenza e professionalità in forma scritta e specialmente orale, in particolare in situazioni di interpretazione e traduzione tra l’inglese e l’italiano, con elevate capacità di gestire la dimensione interculturale connaturata ai processi di mediazione. Gli studenti consolideranno le proprie capacità di comunicare in maniera competente e sicura, utilizzando tecniche di interpretazione e mediazione professionali adeguate a una gamma di situazioni, anche di elevata complessità, di àmbito specialistico.

Capacità di apprendimento
Gli studenti acquisiranno le capacità necessarie per utilizzare i principali strumenti automatizzati utili per la ricerca e la documentazione terminologica e fraseologica, per approfondire àmbiti di specialità e linguaggi settoriali, imparando così ad essere autonomi per aggiornarsi sugli argomenti utili alla pratica professionale dell’interprete e del mediatore interculturale, sapendo valutare vantaggi e limiti delle varie modalità di documentazione disponibili.

Attività di apprendimento previste e metodologie di insegnamento

– Le parti generali e teoriche delle lezioni sono svolte in lingua inglese
– Lezioni interattive con la partecipazione diretta e attiva degli studenti
– Esercitazioni svolte autonomamente, a coppie e in piccoli gruppi dagli studenti e discusse a lezione, dedicate ad attività di mediazione interculturale, per approfondire le implicazioni pratiche delle tecniche e delle teorie presentate a lezione, con analisi e commento di testi scritti e orali sia originali che mediati (tradotti/interpretati e in inglese L2) appartenenti agli ambiti turistico e medico
– Riassunto interlinguistico (dall’inglese all’italiano e vice-versa) e intermodale (da testi orali a scritti e vice-versa), traduzione a vista e interpretazione di trattativa in entrambe le direzioni linguistiche di materiale di àmbito turistico e medico, con particolare approfondimento di testi e discorsi istituzionali
– Attività condivise e discusse collegialmente di selezione di testi rappresentativi di domini specialistici, generi e tipologie testuali, costruzione (manuale e semi-automatica) e analisi di corpora, con l’utilizzo di strumenti avanzati, specialmente online, utili per l’interpretazione e la traduzione di linguaggi specialistici, in particolare per la ricerca terminologica e fraseologica in àmbito medico-sanitario
– Approfondimenti seminariali e in forma di workshop degli argomenti proposti

Materiali di studio

– Materiali in formato digitale e multimediale resi disponibili durante l’insegnamento tramite dispense nella piattaforma di e-learning dell’Ateneo e indicazioni di letture e fonti rilevanti di documentazione
– Testi specialistici, discorsi istituzionali e video informativi di autori e relatori italofoni e anglofoni provenienti da contesti professionali e situazioni di lavoro reali
– Materiali di studio, approfondimento ed esercitazione condivisi tramite la piattaforma di e-learning dell’Ateneo
– Dizionari specialistici (bilingui e monolingui, sia per l’inglese che per l’italiano)
– Banche dati lessicografiche e terminologiche
– Corpora monolingui (generali di riferimento e specialistici) e corpora bilingui (paragonabili e paralleli)
– Glossari specialistici compilati da letteratura parallela di riferimento e ottenuti dall’analisi di corpora di specialità

Testi d'esame

Il docente metterà a disposizione degli studenti materiali didattici e dispense, anche tramite la piattaforma di e-learning dell’Ateneo. Tra le indicazioni bibliografiche di riferimento, anche per approfondimenti su particolari argomenti, si consigliano i seguenti testi:
Modulo A:
– Garzone, G. and M. Rudvin (2003) Domain-specific English and Language Mediation in a Professional and Institutional Setting. Milano: Arcipelago;
– Russo, M. e G. Mack (a cura di) (2005) Interpretazione di trattativa: la mediazione linguistico-culturale nel contesto formativo e professionale. Milano: Hoepli.
Modulo B:
– Bowker, L. and J. Pearson (2002) Working with Specialized Language: a Practical Guide to Using Corpora. London: Routledge;
– Montalt, V. and M.G. Davies (2007) Medical Translation Step by Step: Learning by Drafting. Manchester: St. Jerome;
– Scarpa, F. (2008) La traduzione specializzata: Un approccio didattico professionale. Milano: Hoepli;
– Zanettin, F. (2012) Translation-Driven Corpora: Corpus Resources for Descriptive and Applied Translation Studies. Manchester: St. Jerome.

Didattica Innovativa

Sperimentazioni con software dedicati e applicazioni online per lo sviluppo e la consultazione di corpora (monolingui, generali, di riferimento, specialistici, paragonabili e paralleli) e utilizzo didattico di strumenti informatici di analisi testuale, lessicale, fraseologica e di estrazione di terminologia specialistica in inglese e italiano.

BootCaT, AntConc, raccolta di corpora OPUS e relativa interfaccia di analisi e ricerca online, ricerca nei corpora realizzati secondo le procedure CQP/CWB.

Terza missione

Obiettivi Agenda 2030
L’insegnamento intende promuovere alcuni dei temi portanti dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU, specialmente approfondendo il ruolo delle agenzie dell’Organizzazione delle Nazioni Unite come l’Organizzazione Mondiale della Sanità per perseguire i seguenti obiettivi dell’Agenda stessa: salute e benessere (obiettivo 3), istruzione di qualità (obiettivo 4) e ridurre le diseguaglianze (obiettivo 10). A questo fine, saranno affrontati testi e discorsi, anche istituzionali, relativi a tali àmbiti, da analizzare e interpretare in entrambe le direzioni tra l’inglese e l’italiano.

Obiettivi UNIDA4Health
L’insegnamento intende trasmettere agli studenti l’importanza dell’impegno nella promozione del benessere psico-fisico e della salute, tanto a livello individuale quanto a livello collettivo, come responsabilità da condividere nell’interesse generale. In questo senso, l’insegnamento prevederà approfondimenti legati a testi e discorsi su tematiche sanitarie e di prevenzione, in particolare quelle promosse dall’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite riguardanti azioni di riduzione delle malattie contagiose, programmi estesi di immunizzazione, vaccinazioni, screening, comportamenti e stili di vita sani per la prevenzione, ecc.

Archivio Materiale Didattico