Lingua e traduzione – Lingua Francese I

Obiettivi del corso

Sviluppare le competenze necessarie alla traduzione IT>FR e FR>IT.
Sviluppare la comprensione, l’analisi e produzione di testi scritti e orali in lingua, anche nell’ambito di linguaggi settoriali.
Potenziare le abilità di base in lingua francese nei contesti di mediazione interculturale.
Rafforzare gli aspetti fonetici, fonologici, morfologici, sintattici, idiomatici e pragmatici della lingua sempre secondo un approccio contrastivo.

Prerequisiti

Conoscenza della lingua francese pari al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle Lingue, come da requisiti preliminari per l’accesso al Corso di Laurea magistrale LM-94.
Conoscenza della lingua italiana.

Contenuti del corso

Il corso comprende una prima parte (Modulo A) in cui si potenzieranno le quattro abilità (ascoltare, parlare, leggere e scrivere) in lingua francese:
– nozioni fondamentali di grammatica della lingua francese secondo un approccio contrastivo
– le parti del discorso
– differenze orale e scritto
– la sintassi: frase semplice, frase complessa, frase minima
– le proposizioni
Nella seconda parte (Modulo B) si avvierà una riflessione sugli studi traduttologici, riguardanti, in particolare, la traduzione editoriale. In questa seconda parte, in ottica traduttiva e contrastiva, si rifletterà sul contesto e sul codice linguistico, con particolare attenzione alla lingua italiana:
– introduzione all’analisi del testo non letterario
– prototipi e generi testuali
– esercizi di traduzione (dal francese all’italiano e dall’italiano in francese) di documenti autentici sul mondo culturale francese e francofono e italiano.
La seconda parte del corso affronterà la traduzione di alcuni testi di graduale difficoltà sui temi di attualità, del linguaggio giornalistico e della cultura, con un’attenzione particolare al contesto e alla finalità di ogni brano proposto.

Modalità Esame

Prova scritta propedeutica (traduzione), seguita da esame orale con prova di traduzione a vista.

Criteri di valutazione

I criteri di valutazione per l’esame di traduzione (correttezza della traduzione dal punto di vista grammaticale e stilistico, adeguatezza dell’esposizione in italiano e in francese relativamente a abilità comunicative), saranno costantemente esplicitati grazie al carattere operativo delle lezioni e al costante esercizio traduttivo. A tal fine è caldamente raccomandata la frequenza alle lezioni.

Risultati d'apprendimento attesi

Al termine dell’insegnamento, gli studenti dovranno possedere conoscenze e competenze teorico-pratiche di livello avanzato nell’àmbito della traduzione e della mediazione interculturale, in relazione sia all’italiano che al francese.

Attività di apprendimento previste e metodologie di insegnamento

Conoscenza e capacità di comprensione
Al termine dell’insegnamento, gli studenti dovranno possedere conoscenze e competenze teorico-pratiche di livello avanzato nell’àmbito della traduzione e della mediazione interculturale, in relazione sia all’italiano che al francese.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Al termine del insegnamento, gli studenti dovranno essere in grado di applicare le conoscenze acquisite in contesti relativi all’àmbito della traduzione dall’italiano al francese e viceversa, nonché all’àmbito della mediazione interculturale.

Autonomia di giudizio
Gli studenti dovranno essere in grado di concepire, gestire e valutare responsabilmente progetti complessi di traduzione; di analizzare e valutare i discorsi da tradurre; di applicare le strategie più idonee ai singoli contesti professionali e alle più complesse situazioni comunicative; di motivare le loro scelte e di formulare giudizi anche in relazione alla deontologia professionale e agli aspetti pratici della professione.

Abilità comunicative
Al termine dell’insegnamento, gli studenti devono essere in grado di comunicare nelle modalità orali, ma soprattutto scritte, nelle situazioni traduttive in italiano e in francese, con particolare riferimento agli ambiti della traduzione e della mediazione interculturale.

Capacità di apprendimento
Al termine dell’insegnamento, gli studenti dovranno avere acquisito la capacità di utilizzare i principali strumenti (anche informatici) indispensabili ai fini della ricerca e della documentazione e dell’approfondimento della lingua francese.

Materiali di studio

Il corso prevede lezioni frontali e ausilio della piattaforma e-learning per l’erogazione del materiale didattico.
Saranno proposte attività di analisi (terminologiche, strutturali, contenutistiche) su diverse tipologie testuali ed esercitazioni pratiche di traduzione a vista. Di fondamentale importanza è considerato lo studio in autonomia, sempre improntato ad esercitazioni pratiche, con materiale fornito dal docente o anche scelto dallo studente.
Saranno effettuate esercitazioni individuali, da L1 a L2 e viceversa di discorsi o testi di difficoltà crescente.
Al fine di arricchire il lessico sono fortemente consigliate attività di lettura di quotidiani, siti web di attualità e ascolto di notiziari tv, web e video in lingua francese da effettuare in autonomia. Sarà, inoltre, potenziata l’espressione in lingua, con riferimenti alla fonetica ed esercitazioni di produzione tanto scritta quanto orale.
Gli studenti saranno coinvolti nella preparazione di sintesi e presentazioni scritte e/o orali.

Testi d'esame

Il docente metterà a disposizione degli studenti materiali didattici e dispense e fornirà ulteriori materiali di approfondimento.
Nel corso delle lezioni saranno utilizzati testi, saggi, articoli e documenti audio-video.

Testi obbligatori:
– BIDAUD F., Grammaire du Français pour Italophones, UTET, IVème édition.
– BIDAUD F., Exercices de grammaire française pour Italophones, UTET, IVème édition.
– BIDAUD F., Traduire en français d’aujourd’hui, UTET.
– PODEUR J., La pratica della traduzione – Dal francese in italiano e dall’italiano in francese, LIGUORI EDITORE.
Testi consigliati
Lessico e linguaggi specialistici:
– LERAT P., Approches linguistiques des langues spécialisées, ASp, 15-18, 1997
– MANGIANTE J. M., Français de spécialité ou français sur objectif spécifique: deux démarches didactiques distinctes
Dizionari bilingue:
– Raoul BOCH, il Boch, VII edizione, Zanichelli 2020
– Larousse Francese, Rizzoli Larousse, 2006
Dizionari monolingue:
– Le Nouveau Petit Robert. Dictionnaire alphabétique et analogique de la langue française sous la direction de REY-BOVE (J.), REY (A.), Paris SNL Le Robert.

Didattica Innovativa

Lezioni frontali con un approccio interattivo.
Classe capovolta.
Esercitazioni di gruppo e individuali.
Approccio peer-to-peer (tra pari).
Apprendimento cooperativo.

Terza missione

Obiettivi Agenda 2030
L’insegnamento si si impegna a sostenere nelle attività didattiche gli obiettivi dell’Agenda 2030 e a tutelare la dignità della persona umana come valore universale attraverso la progettazione di percorsi formativi fondati sui valori della giustizia, dell’uguaglianza e della non discriminazione. L’insegnamento mira a rafforzare i presupposti culturali necessari per costruire una società in cui si rispettino l’etnia, la diversità culturale e dove tolleranza, sviluppo sociale e pari opportunità consentano la totale realizzazione delle capacità umane e delle politiche di inclusione sociale. L’insegnamento intende sostenere la diffusione della consapevolezza rispetto a tali obiettivi mediante seminari dedicati, percorsi laboratoriali, materiali di approfondimento, brainstorming interattivi ecc.

Obiettivi UNIDA4Health
L’insegnamento intende aderire agli obiettivi del progetto UNIDA4Health e contribuire alla diffusione della cultura del benessere e della salute, in tutte le sue diverse declinazioni, attraverso seminari dedicati, percorsi, laboratoriali, materiali divulgativi e di approfondimento, brainstorming interattivi, ecc.

Archivio Materiale Didattico